Dom. Lug 14th, 2024

Mare fuori, confermata la terza stagione della fiction rai

Dopo solo un mese dalla messa in onda degli ultimi episodi, la terza stagione di Mare fuori, fiction rai che ha spopolato in tutta Italia, è stata già confermata.  

Il finale della seconda stagione, però, aveva già fatto percepire agli spettatori che la storia non si sarebbe conclusa così e che i ragazzi dell’IPM (istituto di pena minorile) avevano ancora tanto da raccontare; inoltre, l’entrata in scena negli ultimi episodi di nuovi personaggi ha subito fatto pensare ad un sequel ed effettivamente questi presentimenti sono subito stati confermati dai registi della serie- Carmine Elia, Milena Cocozza e Ivan Silvestrini- i quali hanno annunciato che le riprese della terza stagione sarebbero cominciate in primavera.  

Mare fuori è una fiction ambientata a Napoli che racconta delle storie di ragazzini che improvvisamente, chi per scelta e chi per caso, si ritrovano in carcere. Qui non sono tenuti soltanto ad affrontare i problemi con la propria coscienza, ma anche a relazionarsi con gli altri ragazzi. A gestire l’IPM sono la nuova direttrice, Paola Vinci, la quale si porta alle spalle una storia altrettanto complessa, e l’insieme degli educatori e delle guardie che collaborano per garantire ai ragazzi una vita che quanto più serena è possibile.  

Un clima del genere è quello in cui nascono amicizie, amori, ostilità e le vicende di tutti i personaggi in un modo o nell’altro arrivano ad intrecciarsi e a portare alla nascita di nuove storie.  

Mettendo da parte la trama, il pubblico ha apprezzato soprattutto il cast di questa fiction, composto per la maggior parte da ragazzi giovanissimi i quali, pur avendo un’età compresa tra i 16 e i 29 anni, hanno dimostrato grandi capacità interpretative.  

La fiction dipinge un mondo realmente esistente, l’altra faccia della medaglia di Napoli che costa accettare: morte, dolore, vendetta. Queste sono i tre elementi che muovono le vicende dei personaggi i quali devono superare un grande ostacolo: emanciparsi, sradicarsi dal contesto in cui vivono per dare una nuova svolta alla loro vita.  

Le storie di questi ragazzi, provenienti inoltre da scenari completamente diversi, sono raccontate nei minimi dettagli e ciò permette al pubblico di immedesimarsi subito nel personaggio. Il tutto è accompagnato dalle musiche del compositore italiano Stefano Lentini e del cantautore napoletano Raiz. Celebre è il brano ‘‘O’mar for’’, sigla della fiction e manifesto del contesto in cui vengono immersi i protagonisti. 

Ylenia Formisano

By Editore

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *