Mar. Giu 25th, 2024

La sigla cinese del programma “Ciao Darwin” è uguale a quella italiana.

di Editore Nov9,2023

“Ciao Darwin” come ben sappiamo è un programma nato da un’idea di
Paolo Bonolis e Stefano Magnaghi nel 1998 ed è conosciutissimo da molti
telespettatori italiani, ma non solo, infatti questo weekend su Instagram
sono diventati virali alcuni contenuti legati alla versione cinese del
programma “Ni Hao Darwin”. Che il format fosse stato venduto alla Cina
non è una novità, il programma va in onda in Asia da più di dieci anni. I
due programmi sono praticamente identici e lo conferma il video della
sigla diffuso dal blogger Giovanni Mercadante. Ni Hao Darwin non ha
preso dal format di Bonolis solo la sigla ma anche l’idea del gioco a
squadre, lo studio, la coreografia e le varie inquadrature l’entrata in scena
dei concorrenti. Insomma, è IDENTICO. In realtà delle differenze tra i due
format ci sono. A spiegarlo era stato lo stesso Bonolis nel 2010, quando si
era recato personalmente in Cina per la messa in onda della prima
puntata. Così aveva spiegato il conduttore: “Qualche differenza però c’è
ed è sulla gestione del pudore, che lì è particolarmente forte. Ni Hao
Darwin è più buono e meno sfacciato del nostro, anche se per la tv cinese
risulta spregiudicato”. Il programma di Canale 5, tra i maggiori successi di
Bonolis, torna dopo quattro anni dall’ultima edizione e da come possiamo
leggere sul canale social di Ciao Darwin (@ciaodarwinreal) tornerà
ufficialmente venerdì 24 novembre; il format che ha sempre garantito
ascolti alti alla rete Mediaset (fece numeri importanti anche con le
repliche trasmesse nel periodo di piena pandemia da Covid), la nuova
stagione sarà lunga dieci puntate. Non ci resta quindi che attendere il 24
novembre per rivedere i due conduttori di Ciao Darwin e tutte le novità
che il programma avrà in servo.

Giuseppe De Martino

By Editore

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *