Mar. Giu 25th, 2024

#Lapalestradicomete

di Editore Feb5,2022

Alla scoperta delle bellezze d’Italia: un tour alla giapponese

 

Un turista giapponese, intervistato a Piazza Plebiscito, racconta tre giorni di fatica infernale per vivere un’esperienza irripetibile attraverso le vie dei centri storici di alcune delle città più belle d’Italia: Roma, Napoli e Milano. 

Questi centri abitati raccontano la loro storia e le loro dominazioni tramite i monumenti architettonici.

Il turista è partito con l’aereo da Tokyo per arrivare a Roma in circa 15 ore. 

Qui ha visitato l’anfiteatro più grande al mondo che si innalza nel cuore archeologico della Capitale: il Colosseo. 

Quest’ultimo insieme al Foro Romano e al Palatino, fa parte del Parco Archeologico del Colosseo. Dopo una passeggiata in Piazza di Spagna e Piazza del Popolo il viaggiatore ha visitato il Vaticano.

Prima di ripartire, ha lanciato una moneta nella famosa Fontana di Trevi così da tornare sicuramente a Roma, come dice l’usanza. Per assicurarsi, invece, che presto si unirà in matrimonio con qualcuno ha dovuto gettare una seconda e una terza moneta.

Il viaggio non è terminato. Ha raggiunto in aereo Milano per visitare una delle più grandi cattedrali cattoliche del mondo con il suo stile gotico inconfondibile: il Duomo di Milano, il cuore pulsante della città. Per accedervi si può acquistare il biglietto d’ingresso prioritario (anche online) per il Duomo e l’audioguida della città di Milano o il Duomo Pass Lift e il Milan Audioguide.

Nelle vicinanze si trova il Refettorio della Chiesa di Santa Maria delle Grazie dove il visitatore ha ammirato l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, uno dei dipinti più noti di questo artista italiano. 

Ma non solo, per guardare alcuni dei più straordinari capolavori di tutti i tempi, come la “Canestra di frutta” di Caravaggio, , “l’Adorazione dei Magi” di Tiziano, la “Madonna del Padiglione” di Botticelli etc.. si è recato alla Pinacoteca Ambrosiana. 

Dopo un breve riposo, ha ripreso l’itinerario. È arrivato a Napoli in aereo. 

La prima tappa visitata a Napoli è stata Piazza Garibaldi. Dopo aver guardato l’omonima statua, ha imboccato Corso Umberto I, conosciuto a Napoli come il Rettifilo. Da lì si è spostato verso Piazza Municipio dove ha ammirato il maestoso Maschio Angioino e proseguendo verso Piazza Trieste e Trento ha osservato il famoso Teatro San Carlo. L’intervista è stata svolta a Piazza Plebiscito, ultima tappa del turista. 


Claudia Lo Conte III C

By Editore

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *