Dom. Lug 14th, 2024

Il peso dell’immagine nella musica d’oggi

Il modo in cui un artista si presenta al suo pubblico nella musica contemporanea condiziona o no la sua carriera? Maneskin Elisa e Liberato a confronto

La cosa più importante per un musicista è portare sempre proposte originali, di qualità e che trasmettano emozioni al suo pubblico. C’è da dire, però, che alcune volte tra due artisti, a parità di bravura, talento e capacità tecniche, riscuote maggior successo colui che cura maggiormente la sua immagine e il modo di presentarsi al pubblico.

I Maneskin, una band rock italiana, ne sono un esempio, perché hanno dato maggiore visibilità al loro talento musicale presentandosi al  pubblico con un’immagine originale e curata. I Maneskin hanno vinto il festival di Sanremo e l’Eurovision Song Contest con la canzone “Zitti e buoni”. Outfit fuori dagli schemi, paillette, brillantini e trucchi dalle tonalità scure hanno caratterizzato ogni loro esibizione.

Inoltre, durante numerose tappe del tour europeo che ha seguito la vittoria all’Eurovision il cantante dei Maneskin Damiano David ha indossato una gonna e un paio di scarpe con il tacco, riuscendo ad abbattere tutti gli stereotipi di genere e accattivandosi coloro che da anni combattono questa battaglia.

Sempre a tal proposito, nel videoclip della canzone “I wanna be your slave” la bassista Victoria De Angelis indossa un completo maschile, mentre Damiano si presenta in biancheria femminile con tacchi vertiginosamente alti. Vengono, quindi, sdoganati anche gli stereotipi della mascolinità tossica. Gli stessi profili Instagram dei quattro componenti della band contengono immagini che li raffigurano con outfit lontani da qualunque costrizione e imposizione sociale. Immagine che contiene testo, persona

Descrizione generata automaticamente

Viene spontaneo quindi chiedersi: “Avrebbero ottenuto lo stesso successo e coinvolto un numero così grande di adolescenti sfoggiando nelle loro esibizioni outfit semplici ed anonimi?”. I giovani, infatti, oltre ad apprezzare la loro musica, seguono i Maneskin perché li aiutano a esprimersi più liberamente senza paura di essere giudicati dalla società. Un’artista che, invece, ha riscontrato tutto il successo che ha solo grazie al suo repertorio e all’innegabile talento  è sicuramente Elisa Toffoli. La sua voce è in grado di raggiungere e conquistare il cuore dei  fan. In oltre venti anni di carriera, infatti, ha guadagnato un disco di diamante, un disco multiplatino, quarantaquattro dischi di platino e nove dischi d’oro. Nel 2001 ha vinto anche il festival di Sanremo con il brano “Luce”. Elisa è apprezzata dal suo pubblico per la sua semplicità. Ha solcato i maggiori palchi italiani indossando abiti non eccessivamente elaborati e poco appariscenti, eppure il suo seguito non fa altro che aumentare. La cantautrice fa volentieri a meno anche dei trucchi sfarzosi, preferendo tonalità più chiare. Quando, infatti, ha debuttato a Sanremo nel 2001, Elisa indossava un semplice completo bianco e un paio di scarpe basse.

Il make up era leggero ed elegante. Elisa anche nei videoclip delle sue canzoni rimane fedele alla semplicità, preferendo come sfondo paesaggi naturali o monocromatici. Immagine che contiene persona, interni

Descrizione generata automaticamente

Un altro esempio è il cantautore Liberato che addirittura non ha mai mostrato il suo volto. 

L’immagine, quindi, è senza dubbio importante nella musica, però passa in secondo piano dinanzi al talento.Immagine che contiene testo, persona, uomo, segnale

Descrizione generata automaticamente

Martina Ambrosino

By Editore

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *