Mar. Giu 25th, 2024

Ciceroni per un giorno: gli studenti di Portici alle prese con il progetto FAI

di Editore Dic18,2021

Il giorno 4 dicembre 2021 La redazione Comete ha intervistato la delegata del progetto Fai delle zone vesuviane, Dida Di Giorgio, che gentilmente ha risposto ad alcune domande.                                                                                                                                                         

Com’è nato il progetto “Ciceroni? “

“Il progetto Ciceroni è nato circa 10 anni fa e prevede il coinvolgimento dei ragazzi nelle attività del FAI. La missione del FAI è quella di far conoscere soprattutto ai giovani i territori di appartenenza, ma anche tutti i beni che esistono sulla nostra nazione. In questa occasione si è tenuta una delle tante mattinate FAI delle scuole, in cui, con un’educazione alla pari, gli studenti stessi di un determinato istituto accolgono i loro stessi compagni nel territorio; la valenza è sicuramente quella culturale e artistica, ma anche soprattutto quella metodologica, cioè insegnare ai giovani il modo migliore di approcciarsi alla cultura”.

La domanda successiva riguarda la gestione del Progetto durante la pandemia causata dal Covid-19.

“Purtroppo la situazione Covid-19 per il progetto è stata molto complicata – chiarisce la Di Giorgio -; infatti le mattinate FAI delle scuole hanno avuto una modalità in differita: i ragazzi hanno registrato video e audio su un determinato sito per poi caricarli online e anche incontri con altri studenti sono avvenuti totalmente in didattica a distanza”.

“La nostra soddisfazione nasce dalla vostra”; conclude così l’intervista la professoressa, con una frase che riassume pienamente il senso e lo scopo di un progetto che, oltre a far conoscere il proprio territorio, mira anche al divertimento e alla soddisfazione dei ragazzi che, conoscendo il loro, territorio imparano anche a rispettarlo per conservarlo nel tempo. 

Alessandro Volpicelli – Pietro Cozzolino

By Editore

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *